Lunedì, 03 Aprile 2017 15:55

On line la IIa edizione di Continente Blu dedicata al 45° della FIAS

Questo secondo numero digitale di Continente Blu, dove non ci sono commenti e non ci sono articoli, ogni foto è un ricordo, una storia un momento vissuto in Fias. Ricordo quasi tutti i volti e moltissimi momenti che queste foto hanno riportato alla mia memoria.
Molte persone care, persone che hanno contribuito a lasciare un segno nella storia della Fias, alcune che purtroppo non ci sono più, e voglio ricordare in particolare Giancarlo Parlati, e Piero Ragno, due uomini del sud che hanno dato molto alla Fias.


Quando Emanuele mi ha chiesto se si poteva tentare un’operazione di questo tipo ho acconsentito con entusiasmo ma anche con qualche dubbio sui tempi stretti che avevamo, invece ecco il risultato. Spesso in occasione di anniversari avevamo chiesto di inviare documentazioni storiche ma mai la risposta era stata così massiccia e tempestiva, a volte il popolo Fias si muove all’ultimo momento, con calma e con riluttanza alle richieste che piovono dall’alto, oggi è cambiato qualcosa, sembra finalmente che la Fias sia tornata ad essere una comunità che vuole condividere i propri momenti, le proprie emozioni e la propria storia e soprattutto vuole essere partecipe della sua evoluzione.

Le foto, così come sono pubblicate, costringono ad andare a sfogliare tutte le pagine e così non ci si limita alle proprie realtà ma ci si sofferma anche sui momenti di altre sezioni o circoli e magari si scopre che c’eravamo anche noi lì, in quella situazione, e quasi ce n’eravamo scordati.

Quarantacinque anni sono tanti e io ho avuto la fortuna di viverli tutti in Fias e queste foto mi riportano ad ogni momento della mia vita, ad ognuna di esse non è legato solo un ricordo Fias ma anche un momento parallelo della mia esistenza, la nascita di mia figlia, una vacanza, una Cresima, un
cambio di lavoro, un lutto, e non è nostalgia ma solo ricordi di un’esperienza fantastica che è la vita.
Ultimamente tutto cambia con una rapidità impressionante e a volte questo porta alla distruzione di situazioni e ricordi, con questo numero di Continente Blu abbiamo contribuito a mantenere viva la memoria, specialmente per coloro che si affacceranno per la prima volta al nostro mondo e, se la Fias c’è ed è ancora viva e appassionata, significa che ha qualità, prestigio e soprattutto ha un grande cuore e questo cuore siete tutti voi. Grazie. 

Bruno Galli


E’ la prima cosa che mi viene da pensare, come a degli amici che si è lasciati poco prima e d’improvviso li rincontri sotto casa. Perché quasi d’improvviso è nato questo nuovo progetto “Album di Famiglia” …volutamente con la F maiuscola.

Questo nuovo numero di CONTINENTE BLU è più un’edizione speciale per il nostro 45° compleanno che la seconda edizione in digitale. Mai si era riusciti in un progetto così complesso per l’estensione della nostra Federazione nello spazio ma soprattutto nel tempo. Raccogliere i ricordi di 45 anni non è cosa facile ma in circa 10 giorni siamo riusciti a comporre un album di oltre 600 fotografie da ogni parte d’Italia dagli albori di casa nostra …e quindi della subacquea italiana, è bene ricordarlo, fino ai giorni nostri con i volti e i sorrisi di tutti i nuovi FIASsini che stanno per affrontare un percorso che in molti casi ha cambiato completamente le sorti della nostra vita.

Abbiamo provato a mischiare le foto che dalle tantissime sezioni FIAS ci sono arrivate in modo da comporre un viaggio virtuale attraversando il nostro Paese da una parte all’altra saltando avanti e indietro nel tempo come in un gioco alla scoperta di chi siamo, senza una catalogazione per anno o per regione. Volutamente mischiate perchè in un vero album di famiglia le foto del papà o della mamma sono mischiate con quelle dei figli e degli amici e dei parenti e di tutti i ricordi di una vita e così il lettore, cercando le foto che gli appartengono, della sua storia, è costretto a scoprire anche quella degli altri, di coloro che non hanno deciso solo di mettere su una maglia una rana con l’ancora ma piuttosto di vedere il mare da una certa prospettiva che sa di romantico, di vero, di sincero, per una prospettiva che sa …di Mare!

Come in tutti i viaggi anche noi vi diamo le indicazioni per meglio godere del percorso. Troverete tantissime foto, alcune vi ricorderanno qualcosa altre meno, perciò abbiamo provato a scrivere su ogni foto la sezione di appartenenza e le poche indicazioni che a volte avevamo. Anche le definizioni delle foto sono molto varie, alcune sono più definite di altre ma per ora non è importante.
Non lo è perché grazie a questo progetto che mi piace chiamare “Album di Famiglia” abbiamo finalmente creato dei contenitori, delle cartelle divise per Sezione FIAS dove continuare nel tempo a mettere le foto, per ora già ne abbiamo oltre 600 che troverete anche sul nostro sito ufficiale www.fias.it.
Il prossimo step sarà quello di catalogarle per anno, già divise per sezione, quindi creare delle sottocartelle e continuare in questo grande progetto sulla nostra storia ed avere così una memoria storica a livello nazionale.

Un ultimo grato ringraziamento alla dirigenza FIAS per avermi consentito di portare a termine quest’altro obiettivo ma soprattutto alle Sezioni FIAS che stanno credendo a questo progetto di condivisione.
Come sempre grazie all’instancabile Antonio Leggiero, fonte di tante idee e grafico che si occupa di CONTINENTE BLU in versione digitale.
E’ bello sapere che sfogliando quelle pagine saremo riusciti sicuramente a strapparvi a volte un sorriso e a volte una lacrima ma la FIAS è proprio così, appassionata, vissuta, romantica e severa, è il cognome che gli allievi danno agli istruttori quando registrano il loro nome su un cellulare, è il ricordo di esperienze potenti e spensierate, di volti e nomi, di luoghi e risate, di riunioni, attrezzature, barche, piscine e mare, mare e mare.
Per me la FIAS è così!

Emauele Esentato

 

 

Pubblicato in
Download allegati:

Iscrizione Notiziario

iscriviti alla nostra newsletter e riceverai periodicamente gli aggiornamenti delle nostre iniziative e dei nostri eventi.

Contatti

Segreteria Nazionale Federale
Viale Andrea Doria, 8
20124 MILANO

Tel:
+(39) 02 670 5005
Fax: +(39) 02 670 77 302

Email: fias@fias.it

Orario di apertura al pubblico:
Tutti i giorni dal Lu al Ve dalle 8 alle 14.30

Cod. Fiscale:03990620159