Attestati di pubblica benemerenza

Il D.P.C.M. 22 ottobre 2004 ha istituito l’attestato di pubblica benemerenza del Dipartimento della protezione civile; l’attestato di pubblica benemerenza è costituito da una medaglia e da una semplice barretta rettangolare, da mettere sopra il taschino dell’uniforme, destinato a restare unico e solo per sempre.
Cambiano invece i colori, per segnalare le tappe di un percorso che inizia con la meritevole partecipazione anche ad un solo intervento di protezione civile e termina con l’onorificenza che riconosce i meriti acquisiti in 25 o più interventi.
Il del D.P.C.M. 7 febbraio 2008, prevede che le segnalazioni vengano fatte mediante procedura informatica inserendo per ogni persona fisica: i dati anagrafici, il sesso ed il codice fiscale
La FIAS, in quanto Organizzazione nazionale di volontariato è stata accredita come SEGNALANTE al fine della segnalazione relativa a tutte le articolazioni territoriali dell’Organizzazione medesima.
I nominativi sono inseriti in appositi elenchi allegati al decreto di concessione emanato ogni volta che vengono individuati gli eventi la cui partecipazione è condizione necessaria al rilascio della benemerenza.
I nominativi dei beneficiari dell’attestazione di benemerenza sono quindi inseriti in un apposito ALBO tenuto presso il Servizio Affari Amministrativi, Benemerenze e Speciali Elargizioni del Dipartimento della protezione civile.
Detto albo viene aggiornato periodicamente in seguito all’emanazione dei Decreti di concessione, sommando i nuovi eventi a quelli già posseduti da un soggetto, per precedenti concessioni. Ai fini del riconoscimento dello scaglione per il rilascio dell’attestato di pubblica benemerenza, non potranno concorrere benemerenze, conferite prima dell’emanazione del D.P.C.M. 22 ottobre 2004. Ad ogni classe e fascia, corrisponde una specifica foggia delle insegne.
In sede di prima applicazione, con decreti del 2 maggio 2006, sono stati individuati 20 eventi, tra emergenze e grandi eventi, la partecipazione ai quali legittima il rilascio dell’attestazione.
EVENTI DI CUI AI DECRETI DEL 2 MAGGIO 2006
1. Dissesti idrogeologici nel comune di Cerzeto - marzo 2005
Decreto Presidente Consiglio dei Ministri 11 marzo 2005 – Calabria 2005
2. Eventi sismici nel territorio della provincia di Brescia - novembre 2004
Decreto Presidente Consiglio dei Ministri 26 novembre 2004 - Lombardia 2004
3. Eventi alluvionali nelle province di Cagliari, Nuoro e Sassari - dicembre 2004
Decreto Presidente Consiglio dei Ministri 10 dicembre 2004 - Sardegna 2004
4. Fenomeni vulcanici nell'isola di Stromboli nel territorio delle Eolie - dicembre 2002
Decreto Presidente Consiglio dei Ministri 10 gennaio 2003 - Eolie 2002
5. Eventi alluvionali nella regione Friuli Venezia Giulia – agosto 2003
Decreto Presidente Consiglio dei Ministri 5 settembre 2003 - Friuli 2003
6. Fenomeni eruttivi connessi all'attivita' vulcanica dell'Etna - luglio 2001
Decreto Presidente Consiglio dei Ministri 12 marzo 2004 - Etna 2001
7. Fenomeni eruttivi ed eventi sismici connessi all'attivita' vulcanica dell'Etna - ottobre 2002
Decreto Presidente Consiglio dei Ministri 12 marzo 2004 - Etna 2002
8. Invaso epiglaciale nel ghiacciaio del Belvedere del Monte Rosa - giugno 2002
Decreto Presidente Consiglio dei Ministri 28 giugno 2002 - Macugnaga 2002
9. Eventi meteorologici in Liguria in provincia di Savona – maggio 2002
Decreto Presidente Consiglio dei Ministri 29 novembre 2002 - Nord Italia - Savona 2002
10. Eventi meteorologici in Liguria nelle province di Genova, La Spezia e Savona - settembre 2002
Decreto Presidente Consiglio dei Ministri 29 novembre 2002 - Nord Italia -Liguria 2002
11. Crollo di parete rocciosa nei comuni di Loiano e Monzuno - ottobre 2002
Decreto Presidente Consiglio dei Ministri 29 novembre 2002 - Emilia Romagna 2002
12. Eventi atmosferici in Liguria, Lombardia, Piemonte, Veneto, Friuli, Emilia-Romagna - novembre 2002
Decreto Presidente Consiglio dei Ministri 29 novembre 2002 - Nord Italia 2002
13. Eventi sismici nella provincia di Campobasso - ottobre 2002
Decreto Presidente Consiglio dei Ministri 31 ottobre 2002 – Molise 2002
14. Emergenza nell'area del Sud-Est asiatico - dicembre 2004
Ordinanza del Presidente del Consiglio dei Ministri n. 3389 del 26 dicembre 2004 - ESEA 2004
15. Atto terroristico nel territorio della Federazione Russa nella citta' di Beslan - settembre 2004
Ordinanza del Presidente del Consiglio dei Ministri n. 3374 del 10 settembre 2004 - Beslan 2004
16. Sisma nella Repubblica Islamica dell'Iran - dicembre 2003
Ordinanza del Presidente del Consiglio dei Ministri n. 3336 del 29 gennaio 2004 - Iran 2003
17. Sisma nella Repubblica del Pakistan - ottobre 2005
Decreto Presidente Consiglio dei Ministri 14 ottobre 2005 - Pakistan 2005
18. Esequie del Santo Padre Giovanni Paolo II - aprile 2005
Decreto Presidente Consiglio dei Ministri 3 aprile 2005 - Giovanni Paolo II
19. Elezione del Pontefice Benedetto XVI - aprile 2005
Decreto Presidente Consiglio dei Ministri 3 aprile 2005 - Benedetto XVI
20. Incontro nazionale dell'Azione cattolica italiana nella regione Marche - settembre 2004
Decreto Presidente Consiglio dei Ministri 19 settembre 2003 - Azione cattolica - Marche 2004
GLI ATTESTATI SI COMPONGONO DEL DIPLOMA E DELLE INSEGNE
Il diploma, ai sensi del D.P.C.M. 22 ottobre 2004, sarà spedito presso la sede del SEGNALANTE che per ultimo ha formulato la segnalazione. Le medaglie non potranno essere acquistate da soggetti non inclusi nell’albo, ovvero non preventivamente ed esplicitamente autorizzati dal Dipartimento della protezione civile, o per una classe/fascia diversa da quella in possesso alla data di acquisto.

Le insegne sono acquistate con oneri a carico di chi ne facesse richiesta ed all’uopo, il Dipartimento ha individuato la società autorizzata alla vendita del pacchetto completo delle insegne, previo esperimento di apposita gara alla quale sono state invitate oltre 25 ditte. Il Dipartimento ha stabilito il prezzo per ogni pezzo, comprensivo di ogni onere, anche di spedizione. Nel sito sarà disponibile un modello prestampato di autocertificazione resa ai sensi del D.P.R. 445/2000 che sottoscritta dall’interessato ed allegando una fotocopia di un documento valido (anch’essa firmata) costituirà titolo valido a tutti gli effetti di legge.
Le Classi alle quali si può accedere per somma di eventi sono tre: III, II e I classe, rispettivamente individuate dagli artt. 4, 5 e 6 del citato D.P.C.M. Qualora il soggetto abbia complessivamente partecipato da 1 a 14 eventi, spetta l’onorificenza di III classe; da 15 a 24 spetta la II classe e da 25 eventi in su spetta l’onorificenza di I classe. A sua volta la III classe si suddivide in ulteriori tre fasce: da 1 a 4 eventi, spetta la III classe I fascia, da 5 a 9 eventi spetta la III classe II fascia, mentre da 10 a 14 eventi spetta la III classe III fascia.
A differenza dei precedenti riconoscimenti, che non costituiscono base per il nuovo percorso, il soggetto beneficiario delle benemerenze avrà un bagaglio di eventi che porterà con sé nel corso della propria esperienza di protezione civile e che accrescerà con la partecipazione ad eventi riconosciuti con nuovi D.P.C.M. Va chiarito che al soggetto non spettano tanti attestati per ogni evento al quale ha partecipato, bensì un’unica attestazione che risulta dalla somma complessiva degli eventi.
Fatta questa doverosa premessa e considerata l’urgenza, il termine ultimo per gli inserimenti è il 16 settembre 2008, invito tutti i Volontari di Protezione Civile Fias, che avessero partecipato ad uno o più eventi tra quelli sopra elencati, a comunicarmi entro e non oltre il 12 settembre 2008 i propri dati anagrafici comprensivi del codice fiscale (attenzione! Il codice fiscale è l’unico elemento che individua il Volontario, pertanto attenzione alla sua correttezza) per l’inserimento negli elenchi delle benemerenze; la segnalazione deve essere corredata dall’attestato di partecipazione rilasciato dall’Autorità competente.
Successivamente alla suddetta data non potranno essere effettuati ulteriori inserimenti, relativamente ai citati eventi; ma d’ora in avanti le segnalazioni per i futuri eventi saranno possibili esclusivamente con questa procedura.