21
Marzo
2018

PieMODEX 2018

Si è svolta ad Alessandria dal 13 al 15 marzo 2018 l’esercitazione internazionale denominata PieMODEX 2018, che ha voluto testare la capacità operativa ed organizzativa di soccorso alle popolazioni nelle reali situazioni di emergenza causata da un’alluvione e che ha interessato i territori di Alessandria, Castellazzo Bormida, Predosa, Piovera, Bassignana, Rivarone e Valenza Po.

La Regione Piemonte, partner ufficiale del consorzio internazionale denominato “EUROMODEX” composto da soggetti europei facenti capo alla Romania, Polonia, Repubblica Ceca, Francia, Austria ed Italia, oltre che da altri soggetti extra UE come le Agenzie OCHA – IOM – WHO delle Nazioni Unite, ha ricevuto il prestigioso incarico da parte della Commissione Europea dell’organizzazione, pianificazione e svolgimento di un’esercitazione full-scale di Protezione Civile connessa al rischio alluvionale, nell’ambito delle attività esercitative del Meccanismo Unionale di Protezione Civile per il biennio 2017-2018 (8° ciclo – Lotto 2).

Sono stati impegnati 604 volontari italiani, nella parte di figuranti e di supporto, nelle simulazioni di salvataggio e oltre 150 operatori internazionali, provenienti da Spagna, Repubblica Ceca, Belgio, Lussemburgo e Finlandia, di cui 40 appartenenti al gruppo dei certificatori e valutatori dell’Unione europea.

Il Nucleo Sommozzatori FIAS di PC di Alessandria ha collaborato attivamente con la Regione Piemonte iniziando alcuni mesi fa con la individuazione degli scenari e fornendo assistenza, alcuni giorni prima dell’esercitazione, ai funzionari incaricati del sopralluogo di alcuni siti individuati come luoghi di ammassamento dei dispersi che le squadre operative europee dovevano recuperare.

I sommozzatori FIAS hanno inoltre autonomamente preparato uno scenario nel lago Altafiore posizionando al centro dello stesso un’auto semisommersa con due manichini a bordo che le squadre d’intervento dovevano recuperare; il tutto si è svolto nella massima sicurezza e ogni volontario era dotato dei dispositivi di sicurezza obbligatori per legge.

Il giorno 14 marzo 2018, dalle ore 6.00 del mattino, i volontari FIAS erano operativi sul posto e durante le fasi di recupero dei manichini erano pronti ad effettuare un rapido intervento qualora se ne fosse verificata l’esigenza considerato che le squadre europee erano specializzate nel soccorso fluviale e non anche nella ricerca e recupero subacqueo.

In conclusione ancora una volta i volontari FIAS sono stati apprezzati per la professionalità che dimostrano in ogni occasione, la collaborazione con le forze istituzionali è sempre stata ai massimi livelli e in alcune situazioni la specializzazione subacquea si rivela fondamentale per la sicurezza degli operatori.

Angelo Amato

VAI ALLA GALLERIA FOTOGRAFICA

Altro in questa categoria:

Pubblicato in

Etichettato sotto

Download allegati:


Iscrizione Notiziario

iscriviti alla nostra newsletter e riceverai periodicamente gli aggiornamenti delle nostre iniziative e dei nostri eventi.

Contatti

Segreteria Nazionale Federale
Viale Andrea Doria, 8
20124 MILANO

Tel:
(+39) 02 670 5005
(+39) 337 169 0484

Email:
fias@fias.it

Orario di apertura al pubblico:
Tutti i giorni dal Lu al Ve dalle 8 alle 14.30

Cod. Fiscale: 03990620159